SOLO ATTRAVERSO L’INTELLIGENZA DELLE REALTÀ SPIRITUALI
SI HA ACCESSO ALLA COMPRENSIONE PIU' PROFONDA
DELLE MOLTEPLICI REALTÀ VIVENTI

dal libro "Lettere ai laici"

L’intelligenza conosce e l’amore comprende. Nel comprendere l’amore dona all’intelligenza nuove conoscenze. Ancor più le conoscenze stimolate e intraprese dall’amore aiutano le relazioni umane dove avviene l’incontro e lo scambio di quell’energia di vita di cui ognuno di noi è molecola specifica.
In parole povere se tu, trovandoti di fronte ad un’altra persona la capisci conoscendola nella tua intelligenza, ed essa se ne avvede, senza dubbio si stabilisce un’intesa; ma, se in più l’ami, lei si sente compresa nella tua vita ricevendo a sua volta vita, poiché l’amore e la vita sono la stessa cosa. La conoscenza di per sé getta luce, dà ricchezza, è un valore altamente funzionale, ma non porta vita durevole, quella vita cioè che immette nell’amore ancestrale ogni conoscenza. Allo stesso modo tu distingui la rigidità dalla dolcezza, la freddezza dal calore, l’avvolgente abbraccio dell’amore dalla metallica ragione.

Il percorso di maturità umana si avvantaggia di tante particolari fonti del sapere. Restiamo quindi desiderosi di arricchire il bagaglio delle nostre conoscenze, mantenendoci però  nel contempo legati alla memoria della nostra non conoscenza. Soprattutto non dimentichiamo che il sapere porta con sé quasi sempre insidiosi inganni. Esso rende facile in noi l’attecchimento di subdole forme di superbia, pertanto ripariamoci sempre sotto la tenda dell'umiltà che tutelerà l'ampiezza della nostra attività intellettiva.

Pedagogia del silenzio

Ricorda che il silenzio, quando è mirato in termini di correzione e di richiamo, raggiunge il suo scopo tenendo conto della qualità di pensiero del portatore e delle attese e volontà del ricevente. Valuta pertanto la sua opportunità e la sua incisività, a seconda della persona a cui lo rivolgi, della sua età, della sua cultura, della sua disposizione interiore.
Spolvera sempre i tuoi sentimenti, affinché siano accesi solo in positivo e si dirigano al cuore altrui per riprenderlo dolcemente e soavemente attirarlo alla giustizia della verità e dell’amore. Allora il tuo silenzio sarà sempre curativo e, quando vi ricorrerai solo per appartarti, anche allora parlerà di pace.

Non permettere che il tuo cuore resti a lungo turbato per le incomprensioni e ancor più per gli inganni di coloro che in mala fede si avvicinano a te per carpire la tua bontà e utilizzarla a propri fini. Pur restando intimamente accogliente, mantieniti piuttosto guardingo e non lasciare che altri abusino del tuo buon cuore. Il vero amore è un sentimento purissimo e soave che porta grandi frutti per se stesso. Esso ha un’economia propria, ben lontana da ogni calcolo mentale.
L’amore è un tesoro di cui nessuno deve mai abusare e che nessuno può ridurre alla soddisfazione di interessi personali. L'attività dell'amore è all'apice dell'attività dell'intelletto.

 

dal libro “Sui  passi dell’anima”

Fra intelligenza e sentimento

L’intelligenza esalta l’amore e l’amore esalta l’intelligenza quando lo spirito è attivo e dà respiro di libertà a tutte le altre funzioni umane.

L’intelligenza e l’amore sono due volti della stessa verità di vita. L’intelligenza comprende in sé l’amore e l’amore non potrebbe essere senza l’intelligenza.

 

Copyright © 2017-2020 - All rights Reserved